Non puoi sempre vincere. Questo è quello che probabilmente pensava l’inventore del lowball poker, una particolare variante del poker. Perchè particolare ? Beh, perchè si vince grazie alle mani più basse. Ci sono diversi esempi di lowball poker (London Lowball, Triple Draw, California Lowball, e così via). Uno dei più conosciuti è il Kansas City Lowball.

e migliori mani nel lowball poker, sono solitamente quelle più basse nel poker. Ovviamente ci sono delle varianti. Le modalità di punteggio più utilizzate sono Ace-to-Five (A-5) e Deuce-to-seven (2-7). Le altre sono Ace-to-six (la mano più bassa è 6-4-3-2-A, gli assi sono carte basse, ma scale e colori mani alte) e Deuce-to-six (la forma meno utilizzata; gli assi sono alti, scale e colori ignorati). Il Kansas City Lowball, usa il 2-7. Nel Deuce-to-seven, la mano più bassa è 7-5-4-3-2. Gli assi sono considerate delle carte alte (e quindi la classica scala del poker ‘A-2-3-4-5′, non è una scala, ma solamente una carta alta) e scale e colori sono mani alte. Le regole non sono molto difficili. All’inizio di ogni mano, tutti i giocatori ricevono cinque carte coperte e inizia il primo round di bet. Dopo di questo, i giocatori potranno scegliere se scartare da zero a cinque delle carte che hanno in mano. Infine, c’è l’ultimo giro di bet. Se due giocatori dovessero trovarsi in parità sulla carta più alta, verrà contata la loro seconda carta più alta (quindi la terza e così via).